Situazione pluviometrica a Larciano

Castelmartini – Larciano (PT)

Codice TOS01001629 • 735907 • 1629
UTM [m]
E 646794 N 4853563
GB [m]
E 1646741 N 4853383
WGS84 [°]
LAT 43.82 LON 10.83
Bacino ARNO
Elevazione slm [m] 20.00
Cumulata [mm/24h] 23.6 -> 15/11/2014 23:30

Fonte: Centro Funzionale Regionale CFR Regione Toscana

Annunci

Sintesi criticità 15 e 16 Novembre 2014

EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ
Valido dalle ore 08.00 di Sabato, 15 Novembre 2014 alle ore 00.00 di Domenica, 16 Novembre 2014

Tabella di Sintesi Sabato, 15 Novembre 2014

Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato
nessuna ordinaria moderata elevata
Idrogeologico idraulico E1 – E2 – E3 – E4 – F1 – F4 A1 – A2 – A3 – A4 – B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D1 – D2 – D3 – D4 – F2 – F3
Vento B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – E1 – E4 – F2 – F3
Mareggiate C3 – C4 – F2 – F3
Neve
Ghiaccio

Tabella di Sintesi Domenica, 16 Novembre 2014

Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato
nessuna ordinaria moderata elevata
Idrogeologico idraulico A1 – A2 – A3 – A4 – B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D1 – D2 – D3 – D4 – E1 – E2 – E3 – E4 – F1 – F2 – F3 – F4
Vento A1 – A2 – A3 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4
Mareggiate A2 – C1
Neve
Ghiaccio

Descrizione delle CRITICITÀ ORDINARIE: PER PIOGGIA e TEMPORALI: possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane, possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi di eventi intensi, quali temporali accompagnati da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d’incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.
In merito alla situazione di fragilità del bacino del Carrione, con particolare riferimento alla città di Carrara, dove i lavori di ripristino della difesa spondale risultano ancora in corso, si raccomanda di seguire l’effettivo evolversi delle precipitazioni, qualora si superasse il livello di 1,5 m szi all’idrometro di Carrara, attraverso l’attivazione di un presidio locale finalizzato alla verifica del normale transito della piena del Carrione su tutta l’asta del torrente e all’eventuale attivazione tempestiva delle azioni di prevenzione.
PER VENTO: possibilità di blackout elettrici e telefonici, di caduta di alberi, cornicioni e tegole, di danneggiamenti alle strutture provvisorie. Possibili problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.
PER MARE: possibili problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia, agli stabilimenti balneari. Possibili ritardi nei collegamenti marittimi. Possibili problemi alle attività marittime. Possibile pericolo per la navigazione di diporto. Possibile pericolo per i bagnanti.

Fonte: Centro Funzionale Regionale per la Regione Toscana.

Allerta meteo per mercoledì 05/11/2014

Tabella di Sintesi Mercoledì, 05 Novembre 2014

Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato
nessuna ordinaria moderata elevata
Idrogeologico idraulico A1 – A2 – A3 – A4 – B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D1 – D2 – D3 – D4 – E1 – E2 – E3 – E4 – F1 – F2 F3 – F4
Vento A1 – A2 – A3 – A4 – B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D1 – D2 – D3 – D4 – E1 – E2 – E3 – E4 – F1 – F2 – F3 – F4 C3 – C4 – F2 – F3
Mareggiate A2 – C1 – C3 – C4 – F2 – F3 C3 – C4 – F2 – F3
Neve
Ghiaccio

Descrizione delle CRITICITÀ ORDINARIE: PER PIOGGIA e TEMPORALI: possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane, possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi di eventi intensi, quali temporali accompagnati da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d’incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.
PER VENTO: possibilità di blackout elettrici e telefonici, di caduta di alberi, cornicioni e tegole, di danneggiamenti alle strutture provvisorie. Possibili problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.
PER MARE: possibili problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia, agli stabilimenti balneari. Possibili ritardi nei collegamenti marittimi. Possibili problemi alle attività marittime. Possibile pericolo per la navigazione di diporto. Possibile pericolo per i bagnanti.

Fonte: Centro Funzionale Regione Toscana.

Sintesi criticità 10 e 11 Febbraio 2014

 

Emesso Domenica, 09 Febbraio 2014, ore 12.47

Valido dalle ore 08.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014 alle ore 00.00 di Mercoledì, 12 Febbraio 2014

ZONE DI ALLERTA INTERESSATE


A1-Magra
A2-Versilia
A3-Serchio
A4-BassoSerchio
B1-Sieve
B2-ValdMed
B3-OmbroneBisen.
B4-ValdInf
B5-RenoSanterno
C1-Foce Arno
C2-Cecina
C3-Cornia
C4-Isole
D1-Elsa
D2-Era
D3-OmbroneGR
D4-GrevePesa
E1-Casentino
E2-Chiana
E3-ValdSup
E4-Tevere
F1-Orcia
F2-Bruna
F3-Albegna
F4-Fiora

Legenda criticità
moderata     elevata

PROVINCE INTERESSATE: AREZZO, FIRENZE, GROSSETO, LIVORNO, LUCCA, MASSA-CARRARA, PISA, PISTOIA, PRATO, SIENA

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI


MARE AGITATO dalle ore 08.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014 alle ore 20.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014: giornata di domani, Lunedì, mare agitato in Arcipelago e sulla costa centro-meridionale esposta ai mari meridionali. Tendenza ad attenuazione del moto ondoso dalla serata con mari molto mossi in Arcipelago (area C) e mossi o molto mossi altrove.
PIOGGIA dalle ore 06.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014 alle ore 18.00 di Martedì, 11 Febbraio 2014: nella giornata di domani, Lunedì, precipitazioni diffuse su tutto il territorio regionale, in estensione al mattino dalla costa alle zone interne. Dal pomeriggio/sera le precipitazioni potranno assumere il carattere di rovescio o temporale.
Cumulati attesi: area A medi 50-60 mm, massimi fino a 130-160 mm in particolare a ridosso dei rilievi; area B medi 40-50 mm, massimi fino a 120-140 (in particolare parte occidentale); aree CD medi intorno a 40 mm, massimi fino a 90-120 mm; aree EF medi intorno a 30 mm, massimi fino a 90-110 mm.
nella giornata di Martedì, le precipitazioni a prevalente carattere di rovescio tenderanno a diventare più sparse e a interessare principalmente le zone orientali e meridionali della regione. Sono attesi cumulati medi intorno a 10-15 mm su CDEF, cumulati medi poco significativi altrove. Massimi fino a 50 mm.
VENTO FORTE dalle ore 08.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014 alle ore 20.00 di Lunedì, 10 Febbraio 2014: nella giornata di domani, Lunedì, vento di burrasca con raffiche di burrasca forte di Scirocco sulla costa e in Arcipelago (aree CF). Su queste aree, tendenza ad attenuazione dell’intensità del vento in serata. Dal pomeriggio sulle zone interne a ridosso dei rilievi raffiche di burrasca o burrasca forte.

DESCRIZIONE DELLE CRITICITÀ PREVISTE:


Sulla base delle previsioni meteorologiche odierne e delle valutazioni dei possibili effetti al suolo effettuate, si prefigurano i seguenti scenari di criticità:

 ZONE DI ALLERTA RISCHIO TEMPI CRITICITÀ
A1 – A2 – A3 – A4 – E1 – E4 idrogeologico-idraulico dalle ore 08.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
alle ore 00.00 di
Mercoledì, 12 Febbraio 2014
moderata
B1 – B2 – B3 – B4 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D1 – D2 – D3 – D4 – E2 – E3 – F1 – F2 – F3 – F4 idrogeologico-idraulico dalle ore 08.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
alle ore 00.00 di
Mercoledì, 12 Febbraio 2014
elevata
C3 – C4 – F2 – F3 mareggiate dalle ore 08.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
alle ore 20.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
moderata
A1 – A3 – B1 – B5 – C1 – C2 – C3 – C4 – D3 – E1 – E4 – F1 – F2 – F3 – F4 vento dalle ore 08.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
alle ore 20.00 di
Lunedì, 10 Febbraio 2014
moderata

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI


IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

Criticità Moderata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Nei tratti arginati si segnala, come conseguenza dei recenti ripetuti cicli di variazione dei livelli idrometrici, possibile situazione di pericolo causata da sfiancamenti arginali. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

Criticità Elevata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alvei del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini, conseguenza dei recenti ripetuti cicli di variazione dei livelli idrometrici, inondazione delle aree circostanti. Possibile innesco di frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

MAREGGIATE

Criticità Moderata: Problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia. Problemi agli stabilimenti balneari. Ritardi nei collegamenti marittimi. Problemi alle attività marittime. Pericolo per la navigazione di diporto. Pericolo per i bagnanti.

VENTO

Criticità Moderata: Blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie. Problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.

Sintesi criticità 30-31 Gennaio 2014

Al momento, continuano le precipitazioni sull’area B4, dove ricade il comune di Larciano. La stazione di monitoraggio situata in località Castelmartini sta registrando questi dati:

Pluviometria:

Codice TOS01001629 • 16929 • 1629
UTM [m]
E 647098 N 4853267
GB [m]
E 1647045 N 4853087
WGS84 [°]
LAT 43.82 LON 10.83
Bacino ARNO
Elevazione slm [m] 23.00
Cumulata [mm/24h] 49.6 -> 30/01/2014 23:00
Situazione pluviometrica in Toscana
Situazione pluviometrica in Toscana

Per quanto riguarda il resto della regione, CRITICITÀ ORDINARIE PER PIOGGIA e TEMPORALI: possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane, possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi di eventi intensi, quali temporali accompagnati da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d’incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.
PER VENTO: possibilità di blackout elettrici e telefonici, di caduta di alberi, cornicioni e tegole, di danneggiamenti alle strutture provvisorie. Possibili problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.
PER MARE: possibili problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia, agli stabilimenti balneari. Possibili ritardi nei collegamenti marittimi. Possibili problemi alle attività marittime. Possibile pericolo per la navigazione di diporto. Possibile pericolo per i bagnanti.

Allerta meteo fine Gennaio

20140131_idrogeologico-idraulicoFine Gennaio con una perturbazione intensa: ecco il quadro di questo primo mese del 2014.

Una profonda saccatura si estende dalle Isole Britanniche fino alle coste africane richiamando aria umida e mite sulla nostra penisola. La situazione sembra evolversi molto lentamente almeno fino alla prima parte della giornata di Venerdì con la formazione di una depressione in quota non più alimentata dal flusso principale. Anche nei giorni successivi permane però un flusso atlantico che manterrà condizioni perturbate sull’Italia.

Sulla Toscana, cielo molto nuvoloso con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità, su Arcipelago, zone costiere e a ridosso dei rilievi appenninici. Dal tardo pomeriggio precipitazioni più sparse e intermittenti, ma ancora a carattere di rovescio. Quota neve intorno a 1400-1500 metri in Appennino in mattinata in ulteriore rialzo.
Venti: moderati di Scirocco sull’Arcipelago e fascia costiera, deboli o moderati nell’interno. Tendenza a rotazione dei venti ai quadranti orientali a partire dalle zone interne.
Mari: mossi o molto mossi al largo in particolare i bacini meridionali.
Temperature: in lieve aumento, in particolare nei valori minimi.

Fonte: Previsioni meteo LAMMA

Giro pizza con la VAB!

vinnys real pizza

La Sezione Larciano organizza il primo giro pizza del 2014!

Vi aspettiamo sabato 1 marzo al campo sportivo di Castelmartini alle ore 20:00, portate la fame!!!

Pizza a volontà! € 10,00 a testa…
Compreso nel prezzo, bevute e coperto.
Il dolce ……….. a sorpresa!

Confermare con sms al n. 346.8795316 oppure a larciano@vab.it entro il 25/02.