2019 divieto accensione fuochi

Fonte: http://www.regione.toscana.it/-/abbruciamento-di-residui-vegetali

Periodo a rischio di incendio dal 24 giugno al 31 agosto:
divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale.

Con l’entrata in vigore delle modifiche al regolamento forestale (d.p.g.r. 8 agosto 2003, n. 48/R) che si è adeguato alla normativa nazionale (estratto D.lgs.152/2006), non esistono più deroghe legate a fasce orarie o distanze dal bosco negli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali.

Qualsiasi tipo di abbruciamento è vietato per tutto il periodo a rischio incendi

La Regione Toscana potrà stabilire di prolungare il periodo di divieto assoluto, oltre la data del 31 agosto, in base all’indice di pericolosità per lo sviluppo degli incendi boschivi, con un’eventuale estensione del periodo di divieto che potrà essere disposta anche per singolo territorio comunale.

Accensione fuochi nei boschi
Periodo a rischio di incendio (24 giugno-31 agosto)

È vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate. Anche in questi casi vanno comunque osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

La mancata osservanza dei divieti, comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalle vigenti disposizioni in materia.

Scarica la brochure

 

Annunci

Apertura sala provinciale di protezione civile a Pistoia

Il Referente provinciale per l’Antincendio Boschivo, dott. Paolo Guiducci, ha comunicato l’apertura del Centro Operativo Provinciale COP di Pistoia dalle ore 8.00 del 15 Giugno fino alle 20.00 del 15 settembre 2011, con orario 8.00-20.00, salvo proroghe o altre variazioni.

A partire da quella data avranno inizio altresì i servizi previsti dal Piano operativo per il periodo ad alta operatività.

Comune di Larciano – ordinanze in materia di antincendi boschivi

Il Comune di Larciano, ai sensi dell’art. 107 del Decreto Legislativo 267 del 18/08/2000, tramite il Responsabile Area 3 “Servizi Tecnici”, ha emanato le seguenti ordinanze:

  1. ordinanza n. 20: obbligo di ripulitura e taglio dei terreni incolti in prossimità di strade comunali e vicinali o attestanti su spazi e aree pubbliche e comunque a tutti i proprietari di terreni incolti in genere;
  2. ordinanza n. 21: obbligo di ripulitura di fossi e cigli in prossimità di strade comunali e vicinali, nonché obbligo di ripulitura di fossi e corsi d’acqua privati;
  3. ordinanza n. 22: divieto di accensione di fuochi all’aperto, nei boschi e nei terreni ad essi confinanti coperti da vegetazione facilmente infiammabile o a distanza non inferiore ai 200 metri dai medesimi.

Si allegano i file PDF con le ordinanze in oggetto.

ordinanza_20

ordinanza_21

ordinanza_22