Previsioni meteo 23-24-25 Novembre 2009

Previsioni Meteo
Emissione di Lunedì, 23 Novembre 2009, ore 09.45
Situazione sinottica generale

La formazione di un minimo orografico sul Golfo Ligure a causa del transito di una perturbazione atlantica determina un temporaneo moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni centro settentrionali. La pressione al suolo tornerà ad aumentare nuovamente tra Martedì e Mercoledì pur mantenendosi un flusso mite ed umido occidentale. Il transito di una debole perturbazione è atteso tra Giovedì e Venerdì.
Lunedì, 23 Novembre 2009

Stato del cielo: al mattino parzialmente nuvoloso con addensamenti più consistenti sulle zone interne in particolare a ridosso dell’Appennino, dove saranno possibili residue piogge isolate di debole intensità. Dalla tarda mattinata condizioni di variabilità nelle zone interne e schiarite lungo la costa centro meridionale. Nuovo aumento della nuvolosità in serata.

Venti: di Libeccio, deboli nell’interno, con rinforzi fino a forti sulla costa livornese.

Temperature: pressoché stazionarie o in locale lieve aumento.

Mari: mossi, localmente molto mossi a nord dell’Elba.

Martedì, 24 Novembre 2009

Stato del cielo: in mattinata da parzialmente nuvoloso a nuvoloso per nubi basse sulle province di Firenze, Arezzo, Siena e Grosseto, poco nuvoloso altrove. Possibilità di foschie o banchi di nebbia sul Valdarno Inferiore. Attenuazione della nuvolosità dal pomeriggio salvo addensamenti a ridosso dell’Appennino.

Venti: occidentali deboli nell’interno al più moderati lungo la costa.

Temperature: in calo le minime, in leggero rialzo le massime.

Mari: mossi, localmente molto mossi a nord dell’Elba, con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio.

Mercoledì, 25 Novembre 2009

Stato del cielo: tra poco e parzialmente nuvoloso con addensamenti più consistenti a ridosso dei rilievi e sulle province di Massa-Carrara e Lucca. Nubi basse lungo la fascia costiera.

Venti: meridionali deboli nelle zone interne, moderati sui crinali appenninici e lungo la costa centro settentrionale.

Temperature: senza variazioni di rilievo.

Mari: poco mossi lungo la costa, mossi a largo i bacini settentrionali.

Tendenza:

Moderato peggioramento tra Giovedì e Venerdì. Possibile peggioramento più strutturato da Domenica. Temperature ancora miti per il periodo, in calo da Venerdì, più sensibile nel fine settimana.

Previsioni Meteo

CONSORZIO LaMMa

http://www.cfr.toscana.it/supporto/immagini/icona_stampa.gif

Emissione di Lunedì, 23 Novembre 2009, ore 09.45

Situazione sinottica generale

La formazione di un minimo orografico sul Golfo Ligure a causa del transito di una perturbazione atlantica determina un temporaneo moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni centro settentrionali. La pressione al suolo tornerà ad aumentare nuovamente tra Martedì e Mercoledì pur mantenendosi un flusso mite ed umido occidentale. Il transito di una debole perturbazione è atteso tra Giovedì e Venerdì.

Lunedì, 23 Novembre 2009

Stato del cielo: al mattino parzialmente nuvoloso con addensamenti più consistenti sulle zone interne in particolare a ridosso dell’Appennino, dove saranno possibili residue piogge isolate di debole intensità. Dalla tarda mattinata condizioni di variabilità nelle zone interne e schiarite lungo la costa centro meridionale. Nuovo aumento della nuvolosità in serata.

Venti: di Libeccio, deboli nell’interno, con rinforzi fino a forti sulla costa livornese.

Temperature: pressoché stazionarie o in locale lieve aumento.

Mari: mossi, localmente molto mossi a nord dell’Elba.

http://www.cfr.toscana.it/supporto/immagini/bollettini/temp/middle/7a2ce09f1468d20ce23dceb0153020c5.png

Martedì, 24 Novembre 2009

Stato del cielo: in mattinata da parzialmente nuvoloso a nuvoloso per nubi basse sulle province di Firenze, Arezzo, Siena e Grosseto, poco nuvoloso altrove. Possibilità di foschie o banchi di nebbia sul Valdarno Inferiore. Attenuazione della nuvolosità dal pomeriggio salvo addensamenti a ridosso dell’Appennino.

Venti: occidentali deboli nell’interno al più moderati lungo la costa.

Temperature: in calo le minime, in leggero rialzo le massime.

Mari: mossi, localmente molto mossi a nord dell’Elba, con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio.

http://www.cfr.toscana.it/supporto/immagini/bollettini/temp/middle/6be88110110529e87a3322b08c30a0d6.png

Mercoledì, 25 Novembre 2009

Stato del cielo: tra poco e parzialmente nuvoloso con addensamenti più consistenti a ridosso dei rilievi e sulle province di Massa-Carrara e Lucca. Nubi basse lungo la fascia costiera.

Venti: meridionali deboli nelle zone interne, moderati sui crinali appenninici e lungo la costa centro settentrionale.

Temperature: senza variazioni di rilievo.

Mari: poco mossi lungo la costa, mossi a largo i bacini settentrionali.

http://www.cfr.toscana.it/supporto/immagini/bollettini/temp/middle/ea1cd21437833742d084496231a35ea3.png

Tendenza:

Moderato peggioramento tra Giovedì e Venerdì. Possibile peggioramento più strutturato da Domenica. Temperature ancora miti per il periodo, in calo da Venerdì, più sensibile nel fine settimana.

Annunci

Previsioni meteo 06-07-08 Aprile 2009

Previsioni Meteo
Emissione di Lunedì, 06 Aprile 2009, ore 09.57
Situazione sinottica generale

La depressione con minimo in quota, che insiste sul Mediterraneo centrale da diversi giorni, è attualmente sul Mar Egeo in fase di colmamento. Tuttavia determina ancora condizioni di moderata instabilità in particolare sull’ Italia centro meridionale. Domani, Martedì, assisteremo sull’ Italia alla temporanea risalita del campo anticiclonico, mentre una saccatura di origine atlantica tenderà a sprofondare sulla penisola Iberica favorendo la formazione di un minimo locale sul Golfo del Leone. Tale depressione, spostandosi verso il Mediterraneo centrale, favorirà un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla nostra penisola, in particolare dalla giornata di Mercoledì.
Lunedì, 06 Aprile 2009

Stato del cielo: poco nuvoloso al mattino, con foschie o locali banchi di nebbia nei fondovalle dell’ interno Valdarno, Val d’ Elsa e Val d’ Era in dissolvimento nel corso della mattinata. Nel pomeriggio sviluppo di nuvolosità cumuliforme a ridosso dell’ Appennino e sulle zone interne, dove non si esclude la possibilità di locali rovesci e isolati temporali.

Venti: deboli in prevalenza da nord ovest, moderati su Arcipelago e lungo la costa meridionale. Deboli da nord nord-est sulle zone più orientali.

Temperature: pressochè stazionarie o in lieve aumento le massime.

Mari: calmi lungo costa, poco mossi a largo.

Martedì, 07 Aprile 2009

Stato del cielo: poco o parzialmente nuvoloso in mattinata per presenza di nubi basse e foschie nei fondovalle dell’interno. Addensamenti nuvoloso a ridosso dei rilievi nel corso del pomeriggio con possibilità di qualche pioggia e locali rovesci, in particolare sulle zone orientali della regione.

Venti: deboli in rotazione dai quadranti occidentali nell’ interno, meridionali lungo la costa. 

Temperature: pressochè stazionarie.

Mari: poco mossi, con tendenza ad aumento del moto ondoso fino a divenire mossi, in particolare al largo, dal pomeriggio sera.

Mercoledì, 08 Aprile 2009

Stato del cielo: in mattinata da parzialmente nuvoloso a nuvoloso con addensamenti più consistenti sulle zone meridionali e a ridosso dell’ Appennino. Nel corso del pomeriggio ulteriore aumento della nuvolosità con probabili piogge sulle zone centro meridionali in estensione in serata al resto della regione.

Venti: deboli meridionali, di Scirocco lungo la costa.

Temperature: minime pressochè stazionarie o in lieve aumento, massime in calo per la copertura nuvolosa.

Mari

Tendenza:

Tempo perturbato previsto per Giovedì, con possibilità di precipitazioni sparse. Venerdì tempo variabile, mentre un nuovo peggioramento è atteso da Sabato. Temperature attorno ai valori medi, venti in prevalenza meridionali.
CONSORZIO LaMMa

Previsioni meteo 27-28-29 Marzo 2009

Dal sito del Centro Funzionale della Regione Toscana

http://www.cfr.toscana.it/index.php?s=69

Previsioni Meteo

Emissione di Venerdì, 27 Marzo 2009, ore 09.32
Situazione sinottica generale

Alta pressione delle Azzorre in allontanamento verso ovest e pressione in calo sul Mediterraneo occidentale per l’avvicinamento di una saccatura collegata ad un profondo vortice ciclonico presente sul Mare del Nord. A partire da domani l’approfondimento della saccatura determinerà l’instaurarsi di miti ed umide correnti meridionali favorendo un deciso peggioramento delle condizioni meteorologiche nel weekend.
Venerdì, 27 Marzo 2009

Stato del cielo: tra parzialmente nuvoloso e nuvoloso con addensamenti più consistenti sulle zone settentrionali della regione ove, soprattutto a ridosso dell’Appennino e delle Apuane, saranno possibili deboli piogge.

Venti: moderati dai quadranti meridionali.

Temperature: massime in lieve diminuzione, soprattutto sulle zone settentrionali.

Mari: mossi, localmente molto mossi a largo a nord dell’Elba.

Sabato, 28 Marzo 2009

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto per nubi prevalentemente di tipo medio-alto in mattinata con possibili precipitazioni sulle zone nord-occidentali, soprattutto a ridosso dei rilievi. Dal pomeriggio nubi più consistenti ovunque ed intensificazione delle precipitazioni in trasferimento dalle zone meridionali a tutta la regione.

Venti: tra moderati e forti di Scirocco con rinforzi sull’Arcipelago.

Temperature: in aumento le minime, massime in ulteriore lieve diminuzione a causa della copertura nuvolosa.

Mari: mossi sottocosta, molto mossi al largo i bacini settentrionali. Molto mossi a sud dell’Elba.

Domenica, 29 Marzo 2009

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto con piogge diffuse, in mattinata. Dal pomeriggio-sera le precipitazioni potranno assumere anche carattere di rovescio, risultando, comunque, meno diffuse sul territorio regionale.

Venti: inizialmente fra deboli e moderati di Scirocco, tendenti a disporsi di Libeccio dal tardo pomeriggio-sera.

Temperature: minime in ulteriore aumento, massime pressoché stazionarie.

Mari: mossi i bacini a nord dell’Elba. Molto mossi in mattinata quelli meridionali ma con moto ondoso in attenuazione nel corso della giornata.

Tendenza:

Permangono condizioni di tempo a tratti perturbato con precipitazioni più consistenti da martedì. Temperature stazionarie, in lieve calo da giovedì.

Previsioni meteo 16-17-18 Marzo 2009

Dal sito del Centro Funzionale della Regione Toscana

http://www.cfr.toscana.it/index.php?s=69

Previsioni Meteo

Emissione di Lunedì, 16 Marzo 2009, ore 09.00
Situazione sinottica generale    

Un vasto campo di alta pressione sull’Europa centrale interessa anche l’Italia con una circolazione in prevalenza orientale (aria relativamente più fresca). Domani e nei prossimi giorni poche variazioni nella configurazione principale: l’alta pressione tenderà ulteriormente a rinforzarsi e continuerà a far affluire aria dalla penisola scandinava sui versanti adriatici della penisola.
Lunedì, 16 Marzo 2009

Stato del cielo: in mattinata addensamenti sulle zone meridionali (con residue precipitazioni) e sui versanti padani dell’Appennino, poco nuvoloso altrove. Tendenza a generale miglioramento fino a cielo ovunque sereno o poco nuvoloso.

Venti: forti da nord-est in generale attenuazione in serata sulle zone centro settentrionali.

Temperature: in lieve calo le massime, specialmente in montagna.

Mari: poco mossi o quasi calmi sottocosta, mossi al largo in attenuazione in serata a partire dai bacini settentrionali.

Martedì, 17 Marzo 2009

Stato del cielo: sereno o poco nuvoloso con modesti addensamenti in mattinata sull’Appennino fiorentino e aretino. Nel pomeriggio temporaneo aumento della nuvolosità per lo più alta.

Venti: moderati da nord-est sulla parte meridionale della regione, deboli altrove con tendenza a disporsi da nord-ovest sulla costa.

Temperature: in calo le minime con valori sui 5 gradi (localmente sotto), stazionarie le massime.

Mari: poco mossi, localmente mossi in mattinata al largo i bacini meridionali.

Mercoledì, 18 Marzo 2009

Stato del cielo: poco nuvoloso in mattinata con temporaneo aumento della nuvolosità nel pomeriggio sulle zone interne.

Venti: deboli da nord-est, in rotazione a nord-ovest nel pomeriggio sulla costa.

Temperature: stazionarie.

Mari: calmi o poco mossi nel pomeriggio.

Tendenza:    

Evoluzione ancora molto incerta: al momento sembra possibile una irruzione fredda a partire dalla giornata di Venerdì e sino a Domenica. Nel dettaglio nuvolosità in aumento Giovedì, peggioramento Venerdì con deciso calo termico, rischio di piogge e neve sui rilievi. Perturbato Sabato.

Previsioni meteo 13-14-15 Marzo 2009

Dal sito del Centro Funzionale della Regione Toscana http://www.cfr.toscana.it/index.php?s=69

PREVISIONI METEO

Emissione di Venerdì, 13 Marzo 2009, ore 09.10
Situazione sinottica generale 

Un campo di alta pressione interessa l’Europa occidentale ed in parte la nostra penisola. Le perturbazioni atlantiche, che viaggiano a latitudini più settentrionali, interessano solo marginalmente le regioni centro settentrionali. Da Domenica sera sull’Italia è previsto l’afflusso di aria più fresca e secca proveniente dai Balcani.
Venerdì, 13 Marzo 2009

Stato del cielo: poco o parzialmente nuvoloso con addensamenti più consistenti sulle zone centro-settentrionali, specialmente in mattinata.

Venti: deboli occidentali con locali rinforzi in particolare sottovento all’Appennino.

Temperature: in aumento fatta eccezione per le zone di pianura prossime all’Appennino.

Mari: tra poco mossi e mossi.

Sabato, 14 Marzo 2009

Stato del cielo: poco o parzialmente nuvoloso per nubi in prevalenza medio alte e stratificate che tenderanno a divenire più consistenti in serata in prossimità dell’Appennino.

Venti: deboli di direzione variabile.

Temperature: quasi stazionarie.

Mari: poco mossi, localmente mossi in mattinata.

Domenica, 15 Marzo 2009

Stato del cielo: inizialmente poco nuvoloso salvo temporanee velature. Nella seconda parte della giornata moderato aumento della nuvolosità con possibilità di locali piogge o brevi rovesci più probabili nelle zone interne e appenniniche. Nuvolosità e fenomeni tenderanno a trasferirsi dalle zone settentrionali verso sud. In serata quote neve in Appennino in calo fino a 1300-1400 metri.

Venti: deboli dai quadranti meridionali in rotazione e rinforzo dalla sera a partire dalle province settentrionali.

Temperature: stazionarie. Dalla sera diminuzione delle temperature sull’Appennino.

Mari: poco mossi, tendenti a mossi al largo dal tardo pomeriggio.

Tendenza: 

Prevalenza di cielo poco nuvoloso salvo temporanee stratificazioni di scarso rilievo. Prevalgono correnti da nord est con temperature in lieve calo e mari poco mossi.

Previsioni meteo 6-7-8 Marzo 2009

Dal sito del Centro Funzionale della Regione Toscana http://www.cfr.toscana.it/index.php?s=69

PREVISIONI METEO

Emissione di Venerdì, 06 Marzo 2009, ore 09.42

Situazione sinottica generale  

Un profondo vortice depressionario con minimo sulle regioni meridionali italiane continua a determinare condizioni di maltempo sui settori centrali e meridionali della penisola. Nei prossimi giorni lo spostamento verso i Balcani della depressione sarà associato ad un graduale miglioramento dello stato del tempo a partire dalle regioni settentrionali, favorito anche dall’espansione verso levante dell’anticiclone delle Azzorre.
Venerdì, 06 Marzo 2009

Stato del cielo: nuvolosità variabile con ampie schiarite in mattinata e addensamenti più consistenti nel pomeriggio sulle zone interne e sul sud della regione, dove saranno possibili isolate precipitazioni anche a carattere di rovescio. Brevi nevicate sull’Appennino e sull’Amiata oltre 1000 metri. Tendenza ad attenuazione della nuvolosità dalla sera.

Venti: deboli o localmente moderati da est sud-est. Rotazione a nord, nord-est dal pomeriggio.

Temperature: in lieve rialzo.

Mari: generalmente mossi.

Sabato, 07 Marzo 2009

Stato del cielo: sereno o poco nuvoloso con locali addensamenti.

Venti: deboli o localmente moderati da nord nord-ovest.

Temperature: in lieve calo le minime, in aumento le massime.

Mari: mossi.

Domenica, 08 Marzo 2009

Stato del cielo: sereno o poco nuvoloso per nubi alte e sottili.

Venti: deboli orientali, tendenti a provenire da ovest nord-ovest dal pomeriggio.

Temperature: minime in ulteriore lieve calo, massime stazionarie.

Mari: poco mossi.

Tendenza:  

Lunedì nuvoloso con possibilità di locali di precipitazioni soprattutto a ridosso dei rilievi. Martedì poche nubi, mentre un peggioramento è atteso Mercoledì per l’arrivo di una nuova perturbazione. Temperature minime in rialzo, massime in lieve calo soprattutto da Martedì.